Now Reading: Xylella: la Commissione Europea pensa ad aiuti economici per gli agricoltori pugliesi

Loading
svg
Open

Xylella: la Commissione Europea pensa ad aiuti economici per gli agricoltori pugliesi

24 Aprile 20153 min read

Un’apertura importante dopo giorni di silenzio quasi assordante. La Commissione Europea sembra sia disposta a fornire aiuti economici ai produttori e ai vivaisti colpiti dal virus Xyella.
A riportarlo è Daniel Rosario, portavoce del commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan. La Commissione ha recepito la lettera inviata nei giorni scorsi dal Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, nella quale si chiedeva a Bruxelles un intervento in sostegno degli agricoltori pugliesi che nell’ultimo mese hanno subito gravissimi danni economici a causa del batterio Xyella.
Già decine di ulivi sono stati sradicati ed altri potrebbero esserlo nelle prossime settimane. Il rischio contagio rimane elevato e proprio per questo motivo il ministro dell’Agricoltura francese ha imposto la chiusura delle barriere per i prodotti provenienti dalle zone colpite dal batterio.
Ovviamente una situazione di questo tipo non può essere gestita solamente dall’Italia e dalla Regione Puglia. L’Europa deve intervenire così come ha fatto in altre occasioni simili. La PAC ha il compito di tutelare le regioni aderenti al programma, perché i danni accorsi agli agricoltori pugliesi si ripercuotono solo su di loro, ma sull’intera agricoltura nazionale e continentale.
L’agroalimentare pugliese è tra i leader del settore ed in quanto tale va assolutamente salvaguardato.
La questione Xyella verrà affrontata in maniera dettagliata all’inizio della prossima settimana, quando si riunirà il Comitato Fitosanitario che sarà chiamato a prendere decisioni importanti.

eurogruppoIl Ministro Martina ha accolto con soddisfazione le dichiarazioni provenienti da Bruxelles: «Sono positive le aperture della Commissione Europea alle nostre richieste di trovare strumenti utili per tutelare produttori e vivaisti colpiti dalla Xylella in Puglia. Ora bisogna individuare tempestivamente le risorse e consentire la salvaguardia del reddito degli agricoltori».
Anche il governatore della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha apprezzato «il recepimento di alcune istanze italiane», ma in una lettera inviata al commissario europeo per la Salute Vytenis Andriukaitis, al Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina e all’ambasciatore italiano nell’Ue Stefano Sannino, ha espresso alcune perplessità in merito alla gestione della situazione.
Sul banco degli imputati c’è in particolare la scelta di estirpare tutte le piante che si trovano nel raggio di 100 metri da una pianta infetta ed il divieto di piantare le specie varietali che sono state colpite in questi mesi dal virus Xylella.
L’eradicazione deve essere effettuata in maniera maggiormente selettiva per tutelare un patrimonio agricolo di livello nazionale ed internazionale.

Sostieni la voce libera della cooperazione

Cari lettori e sostenitori della cooperazione,

Cooperative Italia è nato con una missione chiara: offrire una piattaforma informativa dedicata ai temi della cooperazione, economia, lavoro, agricoltura, terzo settore, innovazione sociale e innovazione d'impresa. Da sempre, ci impegniamo a fornire contenuti accurati, approfonditi e imparziali, perché crediamo in un media libero e indipendente.

Se condividete la nostra visione e la nostra passione, vi invitiamo a sostenerci. Ogni contributo, anche il più piccolo, fa la differenza.

svg

What do you think?

Show comments / Leave a comment

Leave a reply

svg