La cooperazione è uno dei più grandi strumenti di innovazione. Negli ultimi anni tanti under 35 hanno guardato alle cooperative come strumento giuridico per realizzare la loro idea d’impresa.
Del resto, una società sempre più proiettata verso i modelli di sharing economy non può che incanalare gli innovatori verso questa direzione.

Se ne discuterà l’8 novembre, alle 17:30, all’interno dell’evento Xoff, Conversazioni sul futuro. Il futuro non può prescindere dai tempi dell’innovazione e start up cooperativedell’economia collaborativa; di qui l’idea di svolgere il convegno dal titolo “Startup, makers e coworking: la rivoluzione cooperativa”.
Sarà un incontro interessante per analizzare i recenti sviluppi del mondo dell’innovazione, dove startup, makers e coworkers condividono con i cooperatori valori, idee e progetti.
Fanno della collaborazione il loro metodo di lavoro e dell’innovazione sociale il fine ultimo della loro attività.
Nasce, dunque, un connubio perfetto, in grado di interpretare le trasformazioni della realtà e di soddisfare le esigenze delle comunità locali.
Interverranno al convegno Carmelo Rollo (Vicepresidente nazionale Legacoop), Antonio Bonucci (COOP Estense), Annamaria Ricci (Coopstartup, progetto nazionale per startup cooperative), Raffaele Giancipoli(How/Art, impresa open source), Daniela Sacco (L’alveare, il coworking delle mamme di Roma), Annibale D’Elia (Dirigente politiche giovanili Regione Puglia). Modera Matteo Serra (Pazlab).
La strada dell’innovazione sociale è stata intrapresa in maniera decisa e convinta dal mondo delle cooperative. Più volte in questa sede abbiamo parlato di progetti come Coopstartup e CoopUp, veri e propri laboratori per imprese innovative e punto di riferimento per giovani coworkers.
Il futuro dell’innovazione, in via definitiva, passa anche e soprattutto attraverso la cooperazione.