close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Startup: i dati del primo trimestre 2016, coop ferme al 2% delle imprese innovative

Sono 5.439 le startup innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese nel primo trimestre 2016. 

I dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico certificano la costante crescita del numero delle startup. Nel confronto con il mese di dicembre 2015 c’è una startup-2016variazione positiva del 5,8%, che testimonia una tendenza in atto già da qualche anno.
Cresce anche il capitale sociale che a fine marzo ammonta a circa 277 milioni di euro complessivi e a 51mila euro di media ad impresa, con un aumento del 7,3% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2015.

Il 72% delle startup fornisce servizi alle imprese; in particolare la maggior parte si occupa di produzione software e consulenza informatica (30%) e attività di ricerca e sviluppo (15,1%). Dal punto di vista della distribuzione territoriale, domina ancora la Lombardia con 1.183 startup (21,8% del totale), seguita da Emilia-Romagna con 625 (11,5%), Lazio 548 (10,1%), Veneto 404 (7,4%) e Piemonte 365 (6,7%).
La città con il maggior numero di imprese innovative è ancora una volta Milano con 802 (14,8% del totale), davanti a Roma con 475 (8,7%), Torino 273 (5%), Napoli 127 (3,2%) e Bologna 154 (2,8%).

Per quanto riguarda, invece, la forma cooperativa, come testimonia una recente analisi di Coopstartup, al 18 aprile 2016 il numero delle startup cooperative ammonta a 114, corrispondenti al 2,1% del totale. Nonostante le startup che assumono la forma cooperativa presentino un ritmo di crescita simile, se non maggiore, rispetto alle altre forme d’impresa, si tratta ancora di numeri piuttosto esigui.
La formula cooperativa non è ancora percepita come lo strumento per migliore per fare impresa e soprattutto per fare startup. Il mondo della cooperazione, in vista dell’imminente unione delle sigle, sarà chiamato ad effettuare un cambio di marcia, migliorando il numero e la qualità dei progetti a favore delle startup cooperative e implementando la comunicazione sui valori e sulle peculiarità della cooperazione.

Tag:, , , , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page