close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Share the Meal: l’App per sfamare i bambini rifugiati siriani

Il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (Wfp) ha lanciato Share the Meal, l’applicazione che permette di donare un pasto ai bambini rifugiati siriani.
Il servizio è totalmente gratuito e sarà disponibile da oggi sugli store iOS e Android. Una svolta scaricata l’App è necessario registrare le proprie coordinate ed in brevissimo tempo sarà possibile effettuare una donazione, anche di lieve entità, destinata ai centri del Wtp situati in Giordania che offrono pasti ai bambini rifugiati siriani.

“Il semplice atto di condividere un pranzo – ha dichiarato la direttrice esecutiva del Wfp, Ertharin Cousin – è ciò che unisce tutte le persone nel mondo. Questa agricoltura socialeversione digitale del condividere un pasto è un modo tangibile con cui la generazione Zero Hunger può agire per porre fine alla fame” .
L’applicazione è stata già sperimentata Germania, Austria e Svizzera per aiutare i bambini del Lesotho, nell’Africa australe.
In quell’occasione, grazie al’iscrizione di oltre 120 mila utenti sono stati tornati 1,7 milioni di pasti.
Capiamo benissimo le potenzialità di un’app di questo tipo, facile da utilizzare, che con un piccolo gesto ti consente di sostenere chi ha dovuto lasciare la propria terra in tenera età.
Share the Meal rappresenta un modo innovativo di fare rete perseguendo un unico obiettivo di carattere solidale a livello mondiale. Iniziative di questo tipo saranno fondamentali di qui in avanti per redistribuire le risorse e raggiungere l’obiettivo “Fame Zero” fissato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Tag:, , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page