Pnrr: 3 milioni di euro per le cooperative che investono in innovazione e sostenibilità

Tre milioni di euro per sostenere progetti di rafforzamento strutturale e patrimoniale, di innovazione tecnologica e organizzativa, di digitalizzazione e per favorire la sostenibilità sociale, economica e ambientale. Li prevede la nuova call “Innovazione Welfare e Sanità” promossa da Fondosviluppo Confcooperative dedicata a tutte le cooperative sociali (tipo A servizi sociosanitari ed educativi, Tipo B inserimento lavorativo di persone svantaggiate e miste A+B) aderenti a Confcooperative Federsolidarietà e a tutte le cooperative sanitarie aderenti a Confcooperative Sanità (cooperative di medici, cooperative farmaceutiche, mutue sanitarie, cooperative ad alta specializzazione sanitaria).   

Come funziona la call “Innovazione Welfare e Sanità”

La call riconosce ai migliori progetti la copertura dell’80% delle spese ammesse (massimo 200mila euro) di cui fino al 30% a fondo perduto, fino al 50% tramite finanziamento bancario BCC o altre banche di sistema. Fondosviluppo rimborserà gli interessi bancari e/o dei costi della garanzia fino a un massimo di 10mila euro. Per accedere al finanziamento la cooperativa dovrà deliberare  un aumento di capitale sociale da parte della cooperativa per un importo minimo del 20% del finanziamento stesso.   

I progetti potranno essere presentati dal 1° marzo 2022 al 31 maggio 2022 tramite mail all’indirizzo email fondosviluppocallwelfaresanita@confcooperative.it      

Gardini: le cooperative protagoniste dell’economia civile

«Le nostre cooperative nel welfare – dice Maurizio Gardini presidente di Confcooperative – danno servizi a 6.000.000 di italiani. Dai minori, agli anziani, alle persone con disabilità varie. Il presidente Mattarella ha reso merito al ruolo di trincea, di prima linea tenuto da medici, infermieri, operatori della sanità che nell’adempimento del loro lavoro sono veri costruttori di bene comune. Protagonisti di una forma avanzata e autentica di economia civile, molto spesso in cooperativa. Questa call premia chi investe e si rafforza». 

«La particolarità di questa call – dichiara Silvia Rossi direttore di Fondosviluppo Confcooperative – sta nel promuovere e sostenere percorsi di aggregazione e co-progettazione per favorire la messa a terra delle risorse messe a disposizione dal PNRR. Siamo a fianco delle nostre cooperative per cogliere queste opportunità per la ripartenza del Paese».

Scrivi un commento, alimenta la discussione