Avete mai pensato alla possibilità di “spillare” il miele? Si avete capito bene, il miele come la birra.
L’ultima incredibile invenzione di Flow Hive, commercializzata sulla piattaforma di crowfunding Indiegogo, rivoluzionerà con ogni probabilità la produzione del miele.
Allo stato attuale, tale processo richiede ore e ore di lavoro ed attrezzature specifiche per evitare di essere punti dalle api.

mieleCon la nuova arnia, invece, inventata da Cedar e Stuart Anderson in Austrialia, la lavorazione e la produzione del miele avrà un enorme abbattimento dei costi e una notevole riduzione dei tempi.
Basterà, infatti, azionare una semplice valvola ed il miele prodotto dalle api all’interno dell’arnia uscirà attraverso appositi rubinetti.
La procedura è talmente semplice da sembrare irreale. Ed invece è tutto vero ed è frutto di una sperimentazione durata circa dieci anni.
L’invenzione degli Anderson sarà destinata a cambiare l’intero mondo dell’apicoltura. Lo testimoniano i commenti favorevoli riportati in questo video da parte di esperti del settore ed il boom di ordinativi ricevuti nella piattaforma Indiegogo.
L’obiettivo di Flow Hive era raccogliere circa 70mila dollari, ma in meno di 5 giorni sono stati raccolti ordini per un totale di oltre 3 milioni di euro.

Il motivo del successo non è da ascrivere semplicemente alla semplificazione delle operazioni di produzione del miele dettate dalla nuova arnia, ma va attribuito anche ad i costi esigui della nuova attrezzatura.
Basti pensare che l’arnia più piccola costa 290 dollari, mentre quella più grande e completa 600 dollari.
Si tratta di cifre esigue se pensiamo alla grandezza dell’innovazione e al tempo che verrà risparmiato nella lavorazione del miele, che permetterà agli apicoltori di aumentare la produzione e con essa i ricavi.
La nuova arnia di Flow Hive è l’ennesima dimostrazione di come l’innovazione possa davvero semplificare la vita delle persone, anche in un settore tradizionale come quello agricolo.