Now Reading: Legacoop non ci sta: denunciato il grillino Di Maio per le offese alle cooperative

Loading
svg
Open

Legacoop non ci sta: denunciato il grillino Di Maio per le offese alle cooperative

8 Aprile 20153 min read

Tanto, troppo fango sul mondo delle cooperative e allora Legacoop sceglie la linea dura. Come annunciato da Mauro Lusetti, presidente di Legacoop, la centrale di rappresentata denuncerà il vice presidente della Camera dei Deputati, il grillino Luigi Di Maio.
L’esponente del Movimento 5 Stelle ha usato in questi giorni delle espressioni molto pesanti nei confronti delle coop, alludendo ad una collusione tra il mondo delle imprese sociali e la criminalità organizzata.

legacoopAffermazioni molto gravi arrivate dopo l’arresto di alcuni dirigenti della Cpd Concordia. Si tratta di un altro scandalo che svela il malaffare presente nel mondo dell’imprenditoria sociale e che arriva solo a qualche mese di distanza dalle vicende romane di Mafia Capitale.
La corruzione è un male tipicamente italiano ed affligge tutti i settori della società: politica, pubblica amministrazione ed imprese. Le cooperative non sono certamente esenti, ma alludere alle coop come ad un mondo totalmente corrotto, significa gettare al vento anni di storia, valori e lavoro.
Di Maio ha insistito più volte nel denunciare la realtà, a suo avviso marcia, che circonda le imprese sociali. Nella giornata di ieri il deputato grillino lanciava il suo monito su Facebook: “Per fermare l’ennesima tangentopoli italiana bisogna mettere le mani nelle cooperative”.
Una denuncia continuata oggi, quando Di Maio si è recato alla procura di Napoli ed ha incontrato i procuratori aggiunti Alfonso D’Avino e Luigi Frunzio. Un incontro nel quale il grillino ha chiesto di indagare sui rapporti tra le cooperative e le associazioni criminali.

Le parole di Di Maio non sono piaciute ai vertici di Legacoop, che attraverso le dichiarazioni del presidente Lusetti ha sferrato un duro attacco nei confronti del vice presidente della Camera: “ Di Maio continua a farneticare su questioni che non conosce e delle quali dovrà rendere conto. Spero che almeno abbia il coraggio di non trincerarsi dietro l’immunità parlamentare…Anche per il suo ruolo istituzionale, dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di parlare di noi”.
E con queste dure parole rende noto che verrà presentata una denuncia contro Di Maio, con la quale intende tutelare l’immagine delle cooperative, un’immagine vilipesa dal comportamento di alcuni associati e dal pressapochismo di chi cerca di cavalcare l’onda dell’opinione pubblica per raggiungere obiettivi particolaristici.

Sostieni la voce libera della cooperazione

Cari lettori e sostenitori della cooperazione,

Cooperative Italia è nato con una missione chiara: offrire una piattaforma informativa dedicata ai temi della cooperazione, economia, lavoro, agricoltura, terzo settore, innovazione sociale e innovazione d'impresa. Da sempre, ci impegniamo a fornire contenuti accurati, approfonditi e imparziali, perché crediamo in un media libero e indipendente.

Se condividete la nostra visione e la nostra passione, vi invitiamo a sostenerci. Ogni contributo, anche il più piccolo, fa la differenza.

svg

What do you think?

Show comments / Leave a comment

Leave a reply

svg