L’Italia si trova al 60° posto nella graduatoria del Corruption Perceptions Index, il rapporto sulla percezione della corruzione nelle amministrazioni pubbliche realizzato da Transparency International.

Il nostro Paese migliora il proprio score per il terzo anno consecutivo totalizzando un punteggio di 47 su 100 rispetto ai 44 punti dell’anno scorso.
corruzione italiaSi tratta, però, di un miglioramento marginale soprattutto se rapportato agli altri paesi europei. L’Italia è, infatti, la terzultima nazione Ue per corruzione percepita, davanti solo a Grecia e Bulgaria.
La corruzione viene considerata come uno dei principali problemi della società italiana, un fenomeno che ha portato ad una crescita della sfiducia nei confronti della politica e delle istituzioni democratiche. Non è però un problema solo nostrano.
Secondo Transparency International, infatti, “il 69% dei 176 Paesi analizzati nell’Indice di Percezione della Corruzione nel settore pubblico e politico del 2016, ha ottenuto un punteggio inferiore a 50, su una scala da 0 (molto corrotto) a 100 (per nulla corrotto), mostrando come la corruzione nel settore pubblico e nella politica sia ancora percepita come uno dei mali peggiori che infesta il mondo“.

Ai primi posti come prevedibile, ci sono i paesi dell’Europa del Nord. Al vertice c’è la Danimarca, davanti a Nuova Zelanda, Finlandia, Svezia e Svizzera, ovvero le nazioni che hanno una legislazione più avanzata in materia di trasparenza dell’attività della PA e di controlli.
Nelle ultime posizioni, invece, troviamo la Somalia, preceduta da Sud Sudan, Corea del Nord e Siria.
Combattere la corruzione significa innanzitutto aumentare la qualità della nostra democrazia. Un sistema democratico con uno scarso livello di fiducia nei confronti delle istituzioni e di chi le dirige è un sistema de-legittimato.
Ripristinare, dunque, la cosiddette rule of law deve essere una priorità per migliorare il rapporto tra rappresentati e rappresentanti, arginare la crescita dei populismi e favorire gli investimenti nel nostro Paese.