Lunedì 22 maggio, a Napoli, ci sarà l’evento inaugurale del Festival dello Sviluppo Sostenibile, organizzato dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile. 

L’iniziativa si concluderà il 7 giugno dopo oltre 200 eventi organizzati in tutta Italia. L’obiettivo del Festival è sensibilizzare la società civile sulla necessità di ridurre la diseguaglianze e soprattutto di avviare un percorso di crescita che tenga conto dell’insostenibilità ambientale, economica e sociale del modello attuale.
festival dello sviluppo sostenibileNel settembre del 2015 l’Onu, insieme a molte organizzazioni internazionali e associazioni di rappresentanza delle imprese, ha firmato l’Agenda 2030, un programma di azione attraverso il quale i soggetti coinvolti si impegnano a promuovere politiche e strategie per ridurre la povertà e le diseguaglianze entro il 2030.
L’Agenda 2030 fissa, nello specifico, 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, tra i quali annoveriamo, ad esempio, il raggiungimento della fame zero, il miglioramento dell’istruzione, l’ottenimento della piena parità di genere, la possibilità di avere un lavoro dignitoso per tutti e la creazione di città e comunità sostenibili.
Per raggiungere questi traguardi estremamente ambiziosi è imperativo mobilitare tutta la comunità internazionale attraverso azioni istituzionali e strategie imprenditoriali consapevoli e responsabili.

Di questo e tanto altro si parlerà il 22 maggio a Napoli. L’evento si articolerà in quattro sessioni, ciascuna dedicata a un tema specifico: educazione e cultura; sviluppo e imprenditoria; alimentazione e salute; lavoro e welfare.
Interverranno esponenti del mondo delle istituzioni, dell’università e della ricerca, delle imprese e del non profit. Sul sito ufficiale del Festival dello Sviluppo Sostenibile trovate il programma della giornata di Napoli e la mappa delle località che ospiteranno eventi collegati al Festival dal 22 maggio al 7 giugno.