close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Google cambia logo: il video della presentazione

Giorni di grandi novità in casa Google. Dopo l’annuncio della nascita di Alphabet, la società alla quale faranno capo tutte le divisioni di Google, ieri l’azienda di Mountain View ha mostrato il suo nuovo luogo.

Vengono mantenuti i classici colori blu, rosso, giallo e verde, cambia invece il carattere e soprattutto vedremo un logo più vicino alle funzioni dei tanti dispositivi mobili che usufruiscono dei servizi Google.
A spiegare le motivazioni di questo cambiamento è la stessa azienda americana attraverso un post sul blog ufficiale. La versione precedente del logo (l’ultima risale al 2013) era stata pensata esclusivamente per il desktop.
I nuovi digital devices consentono operazioni di diverso tipo, come il touch ed i comandi vocali. Era necessario, dunque, un cambiamento che tenesse conto del mutato contesto tecnologico.
googleTra le novità che vedremo nei prossimi giorni ci sarà ad esempio un microfono colorato che permetterà di interagire con Google a prescindere se stiate digitando, parlando o toccando lo schermo. Un altro grande cambiamento sarà il colore della grande “G” di Google, non più interamente blu ma costituita da tutti e quattro i colori storici dell’azienda.
Per presentare questa grande novità Google ha realizzato un video in cui mostra molte delle tappe storiche che ha vissuto l’azienda americana in questi anni: dalla scelta del nome alla comparsa di Gmail, Google Books, Google Maps, per finire con la sua comparsa sui dispositivi mobili attraverso la piattaforma Android.
L’azienda di Mountain View ha attraversato dunque tutte le fasi della recente rivoluzione tecnologica, adattando i propri servizi alle esigenze degli utenti o in alcuni casi creando essa stessa dei bisogni.

Tag:, , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page