Sarà Claudia Fiaschi la nuova portavoce del Forum Terzo Settore. La sua elezione è arrivata oggi durante l’assemblea nazionale convocata per rinnovare gli organi direttivi.

Fiaschi, toscana di 52 anni, è attiva da diversi anni nel mondo della cooperazione sociale, ricoprendo, tra le altre cose, diversi ruoli nelle associazioni di rappresentanza delle cooperative. È stata, infatti, Presidente del Gruppo Cooperativo Nazionale CGM, ovvero la più vasta rete italiana di imprese sociali e dirigente del Consorzio Co&So Firenze. Dal 2013 al 2015 ha ricoperto l’incarico di Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – Toscana e attualmente è Vicepresidente di Coopermondo, Presidente di Confcooperative Toscana e Vicepresidente di Confcooperative Italiane.

fiaschi forum terzo settoreFiaschi succederà a Pietro Barbieri, rimasto in carica nel ruolo di portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore dal 2013 fino ad oggi. L’elezione della cooperatrice toscana arriva in un momento decisivo per il futuro del non profit in Italia.
Siamo, infatti, nella fase di attuazione della riforma del Terzo settore, un impianto normativo che è destinato a rivoluzionare il sociale in Italia, dando più spazio alle imprese sociali e a chi vuole avviare attività di volontariato al servizio della propria comunità. “La riforma del Terzo settore, in piena fase di definizione dei decreti, è una grande occasione per dare piena cittadinanza e sostegno al variegato mondo del Terzo settore – ha dichiarato Claudia Fiaschi – che da sempre nelle nostre comunità si occupa di persone e beni comuni, ma anche per accompagnare le forme emergenti di partecipazione sociale e civile (sharing economy, economia sociale e collaborativa…) e per investire sulle nuove generazioni e sul loro potenziale di impegno sociale, civile ed economico. Non possiamo perdere questa sfida“.

La cooperazione può svolgere senza dubbio un ruolo guida nei cambiamenti in atto. Le coop portano con sé l’esperienza e i valori giusti per recepire la voglia dei cittadini di partecipare alla vita d’impresa, proponendo allo stesso tempo modelli innovativi per adattare la propria struttura organizzativa ai nuovi bisogni.
Claudia Fiaschi proverà ad essere, dunque, la portavoce di un mondo estremamente eterogeneo, ma unito dalla volontà di fare comunità e di aumentare il livello di inclusione sociale nel nostro Paese.
Il Forum Terzo Settore raggruppa, infatti, al proprio interno ben 75 organizzazioni nazionali di secondo e terzo livello e rappresenta la voce di tutto il non profit italiano.