Facebook fiuta l’affare della sharing economy e delle piattaforme per la vendita online di beni usati, così dopo la nascita di gruppi specializzati ecco arrivare Facebook Marketplace, dove trovare le offerte più vicine a dove viviamo.

eBay a livello internazionale, Subito.it in Italia e tante altre piattaforme più piccole tra poco avranno vita ancora più dura per il loro modello di business, poiché Facebook con tutti noi come utenti ha deciso di sbarcare nel mondo dei marketplace virtuali per vendere prodotti “usati” e svuotare le nostre cantine o gli scatoloni riposti nel ripostiglio. Le funzioni del nuovo Facebook Marketplace non sono ancora definite nei dettagli, ma certamente grazie alla grande mole di informazioni che il social network ha su di noi e sulle nostre abitudini, grazie alla potenza della geolocalizzazione e dell’analisi delle nostre reti sociali potrà offrirci tanti prodotti vicini a noi e al contempo tagliati su misura per le nostre abitudini o le nostre preferenze in fatto di moda, tecnologia e cibo. Per non parlare delle possibilità che una piattaforma integrata come questa può offrire per affittare una camera, conoscendo non solo il proprietario ma la sua intera cerchia di amici e famiglia, così da avere maggiori garanzie rispetto ad AirBnB, oppure per promuovere offerte relative ad un ristorante o ad una festa privata… Insomma, si apre una nuova frontiera cui tutte le piattaforme attuali dovranno porre argine, magari innovando come non hanno mai fatto prima.

Vedremo se Facebook dopo aver conquistato il mercato dei social, dopo aver “scippato” a Google una buona fetta di introiti pubblicitari online, riuscirà ad intaccare anche il mercato di eBay e dei suoi competitor che finora, eccetto per l’utilizzo di gruppo per la vendita/scambio di prodotti, un po’ come si faceva nei forum specializzati fino ad un paio di anni fa, non aveva visto una vera minaccia arrivare dal mondo social per i propri affari.

Vi lasciamo con un video che presenta le potenzialità di Facebook Marketplace: