Da qualche giorno è ormai disponibile Facebook Live, la possibilità di fare streaming video in diretta dai nostri dispositivi mobile. Ma questo è solo l’antipasto domani e dopodomani, 12 e 13 aprile a San Francisco durante l’F8, Mark Zuckerberg presenterà tutte le novità relative a Facebook, Messenger e Instagram. Con tante novità per i publisher come i tanto anticipati Instant Articles.

Schermata 2016-04-11 alle 16.56.10A leggere il programma della due giorni dell F8, dedicata prevalentemente ai programmatori, ma negli ultimi anni sempre più interessante e decisivo anche per i semplici utenti, non mancheranno le novità per tutte le piattaforme e le app che ruotano attorno al mondo di Facebook. Martedì 12 si parte con il primo Keynote, che probabilmente sarà tenuto dallo stesso Mark Zuckerberg sempre più attrattore di attenzione mediatica, come ha dimostrato la sua apparizione alla presentazione dei nuovi smartphone Samsung.

Dopo lo speech del boss di Facebook, si passerà a sessioni più pratica ed interessanti per tutti coloro operano sul Web e sono a contatto con i social media: si parte con Messenger e con le nuove modalità di connessione per arrivare alla realtà virtuale, sempre più al centro dello sviluppo mobile e non. Poi si passa al video sempre più centrale nella comunicazione odierna anche in Italia, grazie alla diffusione della banda larga; e di come i contenuti filmati possono essere decisivi per il marketing su Facebook e in generale sui social network. Quindi, sessioni più di nicchia su Graph e Insights, cioé su tutti quegli aspetti che permettono di studiare cosa avviene su Facebook: cosa fanno gli utenti di una pagina, quali interazioni rendano di più, ecc.

Anche il secondo giorno, il 13 aprile, sarà aperto da un keynote, che promette ulteriori novità. Poi focus su Messenger e WhatsApp come metodi per connettersi più rapidamente con le persone. E Instagram avrà anche il suo spazio essendo ormai di fatto un social fondamentale per il marketing aziendale e personale, sempre più decisivo e considerato nelle strategie di comunicazione. Infine, spazio ai video a 360° e a tutto quello che serve per integrare Facebook con App e piattaforme online.

Di sicuro, tra le novità più interessanti per i publisher di tutto il mondo ci sarà “l’apertura” di Instant Articles a tutti. Infatti, il sistema di accesso rapido agli articoli dei siti senza lasciare Facebook, che spaventa non poco gli editori grandi e piccoli, sarà messo a disposizione di tutti coloro pubblicano news e articoli online, dopo una lunga fase di testing che a visto in prima linea in Italia testate come La Stampa, Il Fatto Quotidiano, Libero, ecc.