Parte Coopstartup Romagna, il bando per la creazione di nuove cooperative lanciato da Legacoop Romagna e Coopfond in collaborazione con Alleanza 3.0 e Legacoop Emilia Romagna. 

Il concorso si inserisce all’interno del più ampio progetto Coopstartup che dal 2013 ad oggi ha coinvolto diversi territori e contribuito alla nascita di 22 cooperative. L’obiettivo dell’iniziativa è far conoscere la forma cooperativa ai giovani che vogliono aprire una startup. Oggi il modello di business delle startup si coopstartup romagnabasa sulla massimizzazione del profitto, perseguita attraverso la rapida crescita del valore dell’impresa e la conseguente vendita ad un attore privato. Parliamo di un sistema spesso incapace di produrre valore economico e sopratutto sociale sul territorio.
La startup cooperativa parte, invece, da altri presupposti, valutando il profitto sociale un principio cardine per intraprendere un’attività d’impresa. Coopstartup intende così coniugare l’alto potenziale innovativo del modello startup con i valori del sistema cooperativo.

Coopstartup Romagna abbraccia ovviamente la ratio del progetto lanciato da Legacoop e Coopfond. Possono partecipare al concorso:

  • gruppi composti da almeno 3 persone, in maggioranza di età inferiore ai 40 anni, che intendano costituire un’impresa cooperativa con sede legale e operativa nelle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna.
  • cooperative costituite a partire dal 1 giugno 2016, composte in maggioranza da soci di età inferiore ai 40 anni, con sede legale e operativa nelle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna.

Gli ambiti di attività dei progetti imprenditoriali devono riguardare, invece, i seguenti settori:

  • salute, cambiamenti demografici e benessere;
  • sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e bioeconomia;
  • energia sicura, pulita ed efficiente;
  • trasporti intelligenti, ecologici e integrati;
  • azione per il clima, efficienza delle risorse e materie prime;
  • società inclusive, innovative e sicure;
  • industrie culturali e creative (cultura, arte, spettacolo, valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico, artigianato digitale, informatica, design, moda);
  • promozione e valorizzazione turistica del territorio.

Le domande di partecipazione, corredate da descrizione dell’idea imprenditoriale e curriculum dei membri del team, vanno presentate online sulla piattaforma di Coopstartup Romagna entro le ore 14:00 del 31 Maggio 2017. Tutti i partecipanti potranno seguire un corso di formazione a distanza svolto attraverso la modalità e-learning. Entro il 15 luglio 2017 le persone iscritte dovranno presentare il proprio progetto modificandolo in base alle indicazioni fornite durante il corso.
Verranno poi selezionati i 20 gruppi migliori che avranno la possibilità di svolgere un corso di formazione di 3-5 giorni che consentirà loro di sviluppare al meglio l’idea d’impresa, grazie anche all’aiuto di un tutor.
Entro il 15 dicembre, infine, i partecipanti dovranno predisporre il progetto imprenditoriale realizzando un business plan e un video, non professionale, di presentazione del progetto. Nella primavera del 2018 verranno proclamati i 4 vincitori che riceveranno un contributo a fondo perduto di 12mila euro. Avranno, inoltre, la possibilità di accedere ad altri prodotti finanziari messi a disposizione da Coopfond e di beneficiare di una fase di accompagnamento post-startup, nei 36 mesi successivi alla costituzione delle nuove cooperative o allo sviluppo per quelle già costituite, a prezzo convenzionato garantito da Legacoop Romagna e svolto in collaborazione con i partner del progetto.
Per ulteriori informazioni potete consultare il bando.