close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Cooperative e Imprese calabresi – Agevolazioni disponibili

Mese pieno di novità per Cooperative e Imprese. Ecco le principali agevolazioni a sostegno dello sviluppo:

– Bando per l’assunzione di donne di età inferiore ai 35 anni. L’aiuto prevede l’erogazione del 50% del costo salariale di 1 anno con un max di € 8.000,00 a dipendente. Lo sportello apre il 25 settembre fino al 15 ottobre;

– Per i disabili (almeno al 34%) è previsto un contributo per il telelavoro di € 2.000,00 (spendibili in attrezzature quali portatili, stampanti, etc) e per adeguamento o abbattimento delle barriere architettoniche max € 20.000,00. Beneficiari degli incentivi sono tutti i datori di lavoro, pubblici e privati, anche non soggetti agli obblighi di assunzione previsti dalla L. 68/1999, con sede legale e/o operativa nel territorio della Regione Calabria che: A) prevedano l’assunzione di un soggetto disabile; B) che abbiano già assunto un soggetto disabile con qualsiasi tipologia di contratto di lavoro;
– Avviso per la presentazione di domande di accesso a contributi per l’adeguamento delle strutture degli Enti pubblici e privati che intendono aderire all’albo degli accreditati per erogare i servizi per il lavoro in Regione Calabria. Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributi diretti alla spesa, importo massimo di € 25.000,00 per sede per un massimo di € 100.000,00 per ente.
– Avviso Pubblico per la presentazione di domande di accesso ai contributi per l’ammodernamento delle dotazioni laboratoriali degli organismi formativi accreditati e iscritti all’elenco regionale degli organismi di formazione e orientamento professionale della Regione Calabria. Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributi diretti alla spesa, importo massimo di € 100.000,00 per sede per un massimo di € 300.000,00 per ente.

Inoltre con il Fondo Riequilibrio Finanziario è possibile con le banche, aderenti ad oggi, (BANCA CARIME, BANCA POPOLARE DEL MEZZOGIORNO, BCC MEDIOCRATI,BCC SILA PICCOLA, BCC MONTEPAONE, BCC DEL LAMETINO e BANCA BRUTIA) richiedere il consolidamento a medio/lungo termine di passività a breve e la rinegoziazione con riscadenzameto delle passività a medio/lungo termine. L’incentivo finanziario, a sostegno dell’operazione di riequilibrio finanziario delle imprese,consiste nella concessione di un contributo in conto interessi.

Tag:, , , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page