close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Commons Camp: laboratorio di idee per una società collaborativa

Commons Camp è riflessione e progettazione, un laboratorio di idee per la costruzione di una nuova società del bene comune.

Si tratta di un campo estivo della durata di dodici giorni (29 giugno-10 luglio), nel corso dei quali vengono analizzate le sfide emergenti dell’economia e della società contemporanea e vengono ricercati modelli di sviluppo locale di tipo collaborativo.
commons campPartecipano a Commons Camp 110 persone provenienti da tutto il mondo: cittadini, rappresentanti di organizzazioni, imprese e istituzioni che vogliono conoscere meglio la tematica della sharing economy e le attuali pratiche di resilienza, per poi diventare loro stessi agenti di innovazione.
Il campo, infatti, oltre a fornire una serie di strumenti teorici sui temi affrontati, sarà anche un vero e proprio laboratorio di progetti e idee di economia collaborativa che verranno proposti alle istituzioni locali.
Commons Camp prevede al proprio interno tre diversi laboratori, ognuno con temi e tutor differenti:

  • Collaborative Territories Lab (29 giugno – 3 luglio): i partecipanti possono condividere competenze e conoscenze nel campo dello sviluppo collaborativo dei territori.
    Vengono affrontate tre tematiche in particolare: spazi collaborativi; agricoltura comunitaria e turismo sostenibile. L’obiettivo del laboratorio è creare progetti di sviluppo collaborativo che coinvolgano attori istituzionali, associazioni e cittadini comuni, implementando la cultura della collaborazione a livello locale e nazionale.
  • Rural Making Lab (1 luglio -8 luglio): è un percorso nel corso del quale verranno verificate sul campo le opportunità fornite dalla permacultura e dalla digital fabrication.
    I partecipanti costruiranno, ad esempio, delle strutture eco-compatibili (verrà assemblata una cupola geodetica) e produrranno energia utilizzando delle fonti rinnovabili.
  • Bio-Commons Lab: sono previste una serie di unconferences, workshops e biohacking per costruire il Bio-Commons, ovvero un modello di società che metta al centro le esigenze vitali dell’essere umano, estirpando così la manipolazione delle coscienze e dei bisogni umani effettuata dalla società contemporanea.

Tag:, , , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page