Nasce Cooperjob, la piattaforma per la ricerca del lavoro “con valore sociale” creata dal gruppo cooperativo CGM.

Il progetto si inserisce all’interno di un mondo, quello delle agenzie di somministrazione, con molte lacune. L’obiettivo di CGM è sopperire ad alcune di esse, creando una piattaforma radicata sul territorio, open data e capace di creare un rapporto diretto tra domanda e offerta di lavoro.
Il progetto è nato attraverso un autofinanziamento di 40mila euro e con una quota del 20% del fatturato di CGM destinato alla creazione della piattaforma. L’ambizione di Cooperjob, però, è diventare una public company partecipata attraverso un azionarato su base nazionale.
Tra giugno e luglio, hanno annunciato i vertici del gruppo cooperativo, saranno emesse le prime azioni da 100 euro, senza ulteriori costi di transazione per chi le acquisisce.

Il progetto

Cooperjob, come detto, favorisce la disintermediazione. Per questo motivo, sia le aziende che i lavoratori possono trovare in maniera autonoma il candidato o l’offerta di lavoro che fa per loro. Le imprese dispongono di una piattaforma professionale di Hr, con disponibilità di anagrafica dettagliata, ricerca libera, pubblicazione di vacancies e connessione con i propri social media aziendali.
I lavoratori, invece, possiedono un browser attraverso il quale filtrare le offerte di lavoro ed inviare la propria candidatura. Uno degli aspetti più innovativi di Cooperjob è la possibilità di effettuare dei video di presentazione attraverso i quali descrivere le proprie competenze o la propria attività. All’interno della piattaforma, infatti, è presente anche una web TV dove saranno raccontate le storie delle aziende e dei lavoratori e soprattutto si cercherà di raccontare l’Italia del lavoro, con i suoi successi, i suoi fallimenti e le sue prospettive.
La web TV presenta anche una sezione news, dove vengono pubblicate informazioni sulle ultime novità legate al mondo del lavoro e forniti consigli in merito a possibili investimenti da effettuare.