È stato inaugurato nella giornata di ieri, a Bolzano, il decimo centro CoopUp.
Si tratta di un progetto di incubazione e co-working per startup cooperative portato avanti da Confcooperative. Dopo aver toccato città come Firenze, Torino e Rovigo, CoopUp arriva anche a Bolzano attraverso il progetto CooperAttiva 2.0.

Sono molti i servizi che CoopUp offre ad un giovane che vuole avviare un’attività d’impresa e sceglie la forma cooperativa. La startup viene seguita in tutta la fase coopupiniziale, aiutandola ad accedere ai finanziamenti e a svolgere tutti gli adempimenti burocratici.
Oltre ai servizi di consulenza, CoopUp permette al giovane cooperatore di formarsi, organizzando una serie di incontri con esperti del settore dell’innovazione e professionisti che gli consentiranno di affrontare il mercato con maggiore consapevolezza.
La nuova CooperAttiva 2.0 non sarà, però, solo il luogo in cui le startup cooperative possono sviluppare il proprio progetto; il circuito CoopUp è, infatti, anche co-working.
Diventa, dunque, un contesto aperto ad imprese e professionisti, una realtà in cui è possibile scambiare idee, conoscenze e competenze, il tutto in pieno spirito cooperativistico.
L’iniziativa rientra all’interno di una serie di misure messe in atto da Confcooperative per sviluppare l’auto-impiego giovanile ed i processi di innovazione. Oltre a CoopUp, la centrale di rappresentanza ha creato anche Coop4Job, il portale per gli iscritti a Garanzia Giovani che effettua il matching tra domanda ed offerta di lavoro.
Grazie all’attività di Coop4Job migliaia di ragazzi hanno avviato un tirocinio presso le cooperative associate a Confcooperative.