Ambiente: gli scarti agricoli diventano carburante

Un nuovo Decreto del Ministero dell’Ambiente disciplina il riutilizzo degli scarti agricoli per fini energetici. I residui derivanti dalla produzione agricola potranno, infatti, essere trasformati in carburante.

L’indiscrezione arriva dall’edizione odierna di Italia Oggi. Il decreto fa luce sulla materia, disciplinando in maniera puntuale ogni aspetto ed evitando così qualsiasi tipo di interpretazione soggettiva.
Il produttore dovrà dimostrare che lo scarto costituisce parte integrante del processo di produzione, il cui lo scopo primario non è la produzione della sostanza o dell’oggetto scartata.
scarti agricoliUna volta dimostrato tutto ciò, il produttore dovrà presentare una serie di documentazioni tecniche che accertano che la sostanza o l’oggetto non arrecano alcun danno all’ambiente e alla salute umana.
Tale scheda tecnica, disponibile anche in formato digitale, dovrà essere conservata presso l’impianto di produzione per tre anni dal momento della richiesta e dovrà essere presentata nuovamente qualora vengano apportate delle sostanziali modifiche nel processo di produzione.
Lo scopo del riutilizzo degli scarti per fini energetici è avere un riciclo positivo di materiali che altrimenti inquinerebbero l’ambiente. La normativa precisa, inoltre, che non intende favorire l’utilizzo degli scarti a fini energetici rispetto ad altri tipi di finalità.
Sono tante le cooperative agricole che hanno costruito impianti di biogas e biomasse per sfruttare i rifiuti organici, dimostrando di assolvere alla perfezione alla missione di impresa sociale che opera nel e per il territorio.
La costruzione di questo tipo di impianti rappresenta, però, un investimento che non tutte le piccole aziende possono permettersi, soprattutto in un periodo di crisi per l’intero settore agricolo.
Predisporre delle agevolazioni nei confronti dei produttori che intendono investire nel riutilizzo ecologico degli scarti sarebbe scelta positiva e lungimirante.

Scrivi un commento, alimenta la discussione