Inizia oggi e si concluderà domenica 14 maggio il Festival del Volontariato, organizzato dal Centro nazionale del volontariato e dalla Fondazione volontariato e partecipazione.

L’evento, che come ogni anno si svolge a Lucca, è diventato ormai uno degli appuntamenti imperdibili per il mondo del non profit. Basti pensare che negli ultimi quattro anni l’iniziativa ha fatto registrare oltre 100mila presenze.
bando-disabili-sportL’obiettivo del Festival di quest’anno, come ha dichiarato Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale del volontariato, è provare a ricostruire l’anima solidale ed accogliente dell’Italia in un periodo storico in cui prevalgono sentimenti di chiusura e diffidenza.
Da Lucca nel prossimo fine settimana – ha dichiarato Patriarca – partirà il forte appello alla ricostruzione dell’anima solidale e accogliente dell’Italia. Quell’anima che le crisi che viviamo e le reazioni di chiusura e sfiducia stanno minando. Ma noi non ci arrendiamo alla sfiducia e alla paura e vogliamo ribadire che un Paese migliore esiste e cresce ogni giorno. Al Festival lo racconteremo. Voglio ringraziare le istituzioni e il volontariato lucchesi: senza di loro tutto questo non sarebbe possibile“.

Tra i protagonisti dell’evento ci saranno anche il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, il capo della polizia Franco Gabrielli ed il sottosegretario al lavoro Luigi Bobba.
Si parlerà di non profit e della riforma del Terzo Settore e si cercherà soprattutto di coinvolgere i giovani, sia quelli delle scuole superiori che i ragazzi che svolgono il servizio civile, nelle attività organizzate durante la tre giorni lucchese.
Solo attraverso la presenza delle nuove generazioni sarà possibile, infatti, attivare la ricostruzione della cultura del dono e del volontariato.