close
Breaking news

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La presentazion...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Nel 2018 dovreb...read more (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il neo presiden...read more

Al Festival Nazionale dell’Economia Civile per una società più inclusiva e sostenibile

festival nazione economia civile a firenze

Un nuovo appuntamento per il mondo del non profit. Dal 29 al 31 marzo, a Firenze, si terrà la prima edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, un evento nato da un’idea di Federcasse, progettato e organizzato con NeXt e Sec (la Scuola di Economia Civile).

Perché un Festival dell’Economia Civile

Il Festival nasce dall’esigenza di promuovere e costruire un nuovo modello di sviluppo imperniato sui principi dell’inclusione sociale, della sostenibilità, della solidarietà e del dono, un progetto di società che metta al centro l’uomo e il bene comune. Oggi più che mai è necessario infatti recuperare la dimensione comunitaria della nostra economia, dando spazio a quelle imprese che operano non solo per il profitto ma anche per dare valore, lavoro e servizi ai propri territori.

Ospiti e relatori

Il Festival Nazionale dell’Economia Civile mette insieme tutte le realtà della cosiddetta economia civile, con particolare attenzione a forme d’impresa come le cooperative, le imprese sociali e tutte quelle aziende che operano secondo il principio della responsabilità sociale d’impresa. Nel corso della tre giorni ci saranno oltre 80 relatori, tra cui spiccano sicuramente il ministro dell’Economia Giovanni Tria e il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Non mancano poi gli esperti accademici sui temi della sostenibilità, della responsabilità sociale e del Terzo settpre come il professore Jeffrey Sach (docente di Politica e Gestione della Salute alla “Columbia University”) e i professori Stefano Zamagni e Leonardo Becchetti, questi ultimi due veri e propri punti di riferimento per il non profit italiano.

I bandi

I protagonisti principali del Festival saranno però gli imprenditori e soprattutto i giovani. Nel corso dell’evento, infatti, verranno raccontate diverse storie di successo dell’ecosistema dell’economia civile, molte delle quali selezionate con degli appositi bandi. È senza dubbio molto interessante ed innovativo, ad esempio, il Premio Imprenditoria per l’Economia Civile 2019 rivolto alle imprese di ogni forma giuridica che operano secondo i principi dell’economia civile: le 10 aziende selezionate saranno le Ambasciatrici dell’Economia Civile per l’anno 2019 e potranno utilizzare questo riconoscimento in tutte le loro comunicazioni nonché partecipare come testimonial agli eventi che si terranno fino alla prossima edizione del Festival.

C’è poi il Premio Prepararsi al Futuro… le Startup verso Firenze, dedicato a tutti gli aspiranti startupper o alle startup costituite da meno di 36 mesi che hanno fatto dello sviluppo sostenibile la loro chiave di business. Le dieci migliori startup avranno l’opportunità di presentare la propria idea d’impresa durante il Festival e le prime tre riceveranno anche un contributo in denaro per sviluppare il proprio progetto.

Si tratta quindi di un’ottima opportunità per arricchirsi e contribuire in prima persona alla realizzazione di un modello di sviluppo realmente sostenibile e attento al bene comune.

Tag:, , ,

No Comments

Scrivi un commento, alimenta la discussione

Story Page