L’agricoltura rappresenta uno dei pochi comparti che mostra evidenti segnali di ripresa. 
Lo dicono i dati, che parlano di un aumento dell’occupazione dell’1,6% nel 2015 e sopratutto rilevano un crescente interesse dei giovani ed una maggiore richiesta delle aziende agricole di profili professionali specializzate nel comparto agricolo. 

Aumentano, infatti, i laureati in agraria ed il numero di giovani che intende ad avviare un’impresa agricola. Sembra che il tanto auspicato ricambio generazionale sia destinato finalmente a compiersi anche in un comparto, quello agricolo, dove l’Italia vanta – si fa per dire – un’età media dei lavoratori autonomi superiore rispetto alle media europee.
professioni agricolturaLe misure inserite dal Governo nel pacchetto Generazione Campolibero prevedono, tra l’altro, una serie di agevolazioni per i giovani che vogliono investire in agricoltura.
Il 2016, in via definitiva, si prospetta come un anno positivo per il comparto. Se il 2015 ha visto un aumento dei giovani (15-34 anni) occupati in agricoltura del 4,3% ed una crescita addirittura del 35% dei giovani imprenditori agricoli (dati Coldiretti), il 2016 può rappresentare un ulteriore momento di svolta da questo punta di vista.
Lo dimostra anche il crescente orientamento delle Agenzie per il lavoro verso l’agricoltura. L’edizione odierna del Corriere della Sera riporta alcuni esempi, come quello dell’Agenzia Openjobmetis, che di recente ha aperto un’area dedicata all’agroalimentare, prevedendo un boom del settore.
Proprio Openjobmetis ci fornisce alcuni elementi interessanti in merito alle figure professionali più richieste nel settore agricolo per il 2016.
I profili più ricercati saranno i tecnici commerciali laureati in agraria, biologia, chimica organica e tecnologie agroalimentari, con competenze in ambito botanico, batteriologico e con spiccate doti di vendita.
È attesa una crescita rilevante del comparto vitivinicolo con una ricerca sempre più insistente di figure legate al mondo del marketing, oltre a sommelier ed enologi.